dona on line
Feb 7, 2013

Progetto: Attività di formazione per rafforzare la presenza della donna nel sindacato tunisino UGTT

Nel quadro delle decisioni del Congresso nazionale dell'UGTT relative alla promozione dell'accesso delle donne alle responsabilità sindacali a tutti i livelli, l'UGTT ha organizzato dei corsi di formazione inter-regionali.
Questi corsi mirano alla formulazione di proposte di revisione del quadro giuridico (Statuto e Regolamenti interno), di sviluppo istituzionale sopratutto dei Comitati dalle donne Lavoratrici per sostenere l'accesso delle donne alle responsabilità sindacali.

Nel quadro della proposta di cooperazione della CGIL, si propone di intensificare ed allargare la formazione ai livelli dei governatorati raggiungendo le responsabili sindacali locali, di categoria e a livello d'impresa. Si tratta al contempo di preparare strumento per l'organizzazione di campagne di sensibilizzazione e di mobilitazione delle donne e degli uomini rispetto a questa questione.

La strategia punta alla revisione del quadro giuridico, al cambio di pratiche e allo sviluppo della cultura di genere attraverso:

  • il rafforzamento delle capacità delle donne e degli uomini di integrare l'approccio di genere nelle strutture, nel funzionamento e nei programmi dell'UGTT
  • l'aumento della partecipazione delle donne lavoratrici alle attività sindacali: adesione, processi elettorali, responsabilità
  • l'impegno a concretizzare il cambio del quadro giuridico e delle pratiche per una rappresentanza ed una partecipazione delle donne nelle strutture dell'UGTT.

Località: Ben Arous, Manouba e Ariana - Tunisia

Valore complessivo: 10.000 €

Finanziato da: SPI Roma Lazio

Patrocinato da: CGIL Nazionale

Realizzato in collaborazione con: Spi Roma Lazio, CGIL Nazionale

Partner locale: UGTT – Union Général Tunisienne du Travail

Obiettivi del progetto:

  • Informare e formare i partecipanti per radicare la cultura di genere e provocare il cambio nelle strutture e nel funzionamento dell'UGTT favorendo l'uguaglianza ed una migliore rappresentanza delle donne lavoratrici tenendo conto delle esigenze di transizione democratica e dei mutamenti socio-economici.
  • Rafforzare le capacità di leadership delle donne sindacaliste per promuovere il loro l'accesso alle responsabilità sindacali a tutti i livelli
  • Rendere dinamiche le istituzioni delle donne lavoratrici come i Comitati delle donne a livello regionale e locale

Le attività:

  1. Nr. 3 seminari regionali a: Ben Arous, Manouba e Ariana

I beneficiari:

  • 30 partecipanti per regione (totale 90 di cui 2/3 donne, 1/3 uomini per una sinergia volta al cambiamento)